News Prodotti

Alimentatore Trifase 48…85 Vdc 15 A Max

Alimentatore Trifase 48…85 Vdc 15 A Max con ridondanza intelligente

Gli alimentatori della serie AEAS possono essere collegati in parallelo per avere una maggiore potenza in uscita e/o una ridondanza di alimentazione. Usualmente gli alimentatori vengono connessi in parallelo per avere più corrente in uscita. Tale connessione viene fatta collegando direttamente le uscite tra loro o tramite dei diodi di ridondanza e anti-inversione sulle uscite.

Come mostrato nella figura a fianco, gli alimentatori collegati in parallelo tendono a equalizzare le correnti di uscita secondo la linea di carico. Nel grafico è rappresentata la tensione di uscita in funzione delle caratteristiche di carico di tre alimentatori, che hanno andamento V-I leggermente diverso l’uno dall’altro a causa delle tolleranze dei componenti. Per una data condizione di carico, una linea orizzontale rappresenta la tensione di uscita quando tutti gli alimentatori sono collegati in parallelo; le intersezioni della linea orizzontale con le linee di carico corrispondono alle correnti di uscita di ciascun alimentatore. Ovviamente questo metodo comporta un peggioramento della regolazione della tensione del sistema.

Occorre una precisione estrema nella regolazione della tensione di uscita e una notevole riduzione della tensione per ottenere una distribuzione ragionevole della corrente. Ad esempio, come illustrato nella figura, con tolleranze pari a 3,5 percento e riduzione della tensione del 20 percento, si può avere una differenza tra le correnti del 35 percento. Una tale riduzione può essere accettabile in sistemi ad alta tensione ma non lo sarà in alimentatori a bassa tensione.  Inoltre quando viene richiesta una corrente di carico superiore a quella che può dare, da nominale, un unico alimentatore, può succedere che solo alimentatore sia in grado (per poco tempo) di fornire questa corrente. Con il risultato però che un alimentatore sia a rischio rottura (sovra-temperatura)  e un altro non lavori per nulla.

Per ovviare a questo problema gli alimentatori AEAS possono lavorare in parallelo e sono in grado di distribuirsi al 50 % la corrente massima del carico. In tal modo entrambi gli alimentatori erogano la stessa corrente.  Questo grazie al nuovo sistema di “Active Redundancy” implementato internamente ai dispositivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *